Home Intrattenimento Drive in

Drive in

590
0

Drive In è il programma televisivo comico, ideato e scritto da Antonio Ricci, della domenica sera di Italia 1 andato in onda dal 1983 al 1988 (la prima puntata fu trasmessa l’11 ottobre) che riscosse un grandissimo successo di critica e di pubblico diventando subito un programma “cult“.
Il programma mutò radicalmente il modo di fare varietà negli anni 80, la velocità dei cambi di scena, monologhi e parodie di film celebri proiettati sullo schermo del Drive In insieme a spezzoni di comiche, nuovi cabarettisti che, tra il pubblico, recitavano i loro sketch uno dietro l’altro, gag rapidissime intervallate da stacchetti ballati, il tutto con un taglio di regia e un montaggio incalzante che consentiva l’inserimento degli spot pubblicitari senza interrompere il ritmo della trasmissione: l’ideale per la nascente televisione commerciale.
Fecero anche molto scalpore le maggiorate “ragazze fast-food” per la prima volta portate sul piccolo schermo. Le ragazze Fast Food sono l’archetipo delle varie veline, letterine ecc. che spopoleranno nelle più famose trasmissioni della televisione commerciale degli anni novanta.
Drive In è la trasmissione più rappresentativa della tv commerciale degli anni ottanta, e riveste per questo decennio lo stesso ruolo che per gli anni settanta riveste Non Stop: a parte la struttura entrambe presentarono due diversi gruppi di comici che si sarebbero poi chi più chi meno successivamente affermati, tra i comici italiani che sono passati alla storia grazie alla loro presenza in quella trasmissione ricordiamo tra gli altri: Francesco Salvi, Zuzzurro e Gaspare, Giorgio Faletti, Teo Teocoli, Sergio Vastano, Carlo Pistarino, Maurizio Milani, Enzo Braschi, Mario Zucca, i Trettrè, Lucio Salis, Giorgio Ariani, il Trioreno, Guido Nicheli e Massimo Boldi. Tra i personaggi femminili, Carmen Russo, Cristina Moffa, Tinì Cansino, Lory del Santo e Eva Grimaldi.