Liberatemi

2233
liberatemi

Liberatemi è un brano del cantautore italiano Biagio Antonacci, incluso nel suo album del 2000 intitolato “Tra le mie canzoni“. La canzone è stata scritta e prodotta da Antonacci stesso.

La canzone

Il brano è una potente ballata pop-rock che affronta temi di liberazione, indipendenza e desiderio di libertà. Il testo della canzone racconta di una persona che sente di essere intrappolata in una situazione opprimente o in una relazione che lo soffoca. L’artista esprime il suo bisogno di liberarsi da ciò che lo limita e gli impedisce di essere se stesso.

Attraverso la sua voce appassionata e coinvolgente, Antonacci trasmette una grande intensità emotiva nel brano. La melodia è ricca di energia e presenta un mix di strumenti rock come chitarre elettriche, batteria e basso, che contribuiscono a creare un’atmosfera decisa e potente.

Liberatemi è diventata una delle canzoni più iconiche di Biagio Antonacci, apprezzata dai suoi fan per il suo messaggio potente e la sua interpretazione appassionata.

Il brano ha ottenuto un notevole successo commerciale, raggiungendo le classifiche musicali italiane e diventando una delle hit più riconoscibili della carriera di Antonacci.

liberatemi-antonacciSe volete rivedere e riascoltare altri grandi brani cult della musica italiana e non, non vi resta altro che seguire questo link per arrivare alla sezione apposita.

In basso potete trovare il videoclip del brano ed anche il relativo testo, siamo certi che guardandolo rifarete un tuffo nel passato esattamente come lo abbiamo fatto noi.

Biagio Antonacci Liberatemi

Liberatemi Testo

Signor Capitano mi liberi le mani
Non ho fatto mai del male a nessuno
Sono piegato di fronte a questa vita
Io sono, sono un prigioniero
E poi non vede, non vede la mia pena
Non capisce i miei pensieri
Non vede come viviamo non vede che non amiamo
Signor Capitano dove sono le risposte alle tante lettere spedite
E poi mi dica, mi dica dove siamo
E che stiamo ancora aspettando
Non vede come viviamo, non vede cosa facciamo
Non vede non crede Liberatemi, liberatemi dalla noia e dalla confusione
Liberatemi, liberatemi
Le mie mani devono applaudire
Liberatemi, liberatemi dalle mille più di mille paure
Signor Capitano ho i sogni tra le mani non ho fatto mai del male a nessuno
Domande facili, difficili risposte quanto falso e quanta indifferenza
E dai piccolo diavoli sono quelli che fanno più male
Non vede non respiriamo non vede stiamo morendo, non vede non crede
Liberatemi, liberatemi le mie mani devono applaudire liberatemi
Liberatemi qui c’è buio non so quando è domani
Liberatemi (liberatelo) liberatemi (liberatelo)
Liberatemi
Bisogna dire la verità
Nessuno dice la verità
Ho una gran voglia di vivere desiderare, decidere
Mi hanno rubato la libertà, è a pochi metri la libertà
Sono innocente è un equivoco, fatemi uscire da qui, fatemi uscire da qui
Liberatemi, liberatemi le mie mani devono applaudire
Liberatemi, liberatemi qui c’è buio non so quando è domani
Liberatemi (liberatelo)
Liberatemi (liberatelo)
Liberatemi
Diciamo la verità