Corrado Mantoni

175

Corrado Mantoni per tutti Corrado è stato sembra ombra di dubbio uno dei volti più noti della nostra tv.
Nella sua carriera ha ricoperto anche il ruolo di autore tv e conduttore radiofonico.

Acquista su Amazon

Biografia

Corrado Mantoni nasce a Roma il 2 agosto del 1924, i suoi genitori erano di origine marchigiana.
Il padre era un tipografo, mentre la madre era una maestra di scuola elementare, Corrado aveva anche un fratello maggiore chiamato Riccardo.
Dopo aver preso il diploma ed esseri iscritto all’università Corrado decide di abbandonare gli studi per seguire la sua passione che era rappresentata dal palcoscenico.
Prima di approdare in tv, lavora in una emittente radiofonica che in seguito diventa la Rai, e contemporaneamente muove i primi passi in tv come attore e autore.
A metà degli anni 50 approda in tv presentando il programma Un Due Tre e subito dopo Music Hall, e da qui la sua carriera prese letteralmente il volo.
Negli anni 60 e 70 sono innumerevoli i programmi che presenta, tra loro ricordiamo La prova del nove, Il tappabuchi, Su e Giù, Canzonissima e tanti tanti altri.
Restando in ambito musicale Corrado presenta anche il Festival di Sanremo e sei edizioni di Un disco per l’estate, programmi diventati famosissimi.
La sua carriera prosegue senza sosta e nel 1982 Corrado passa a Fininvest poi diventata Mediaset, qui conduce due programmi che sono diventati cult ovvero La Corrida ed Il pranzo è servito.
Il 20 dicembre del 1997 ad insaputa di autori e produttori si congeda dalla conduzione televisiva in diretta tv.
Corrado muore nel 1999 a Roma per un carcinoma del polmone, acutizzatosi in quanto accanitissimo fumatore.

 

 

 

 

 

 

 

 

Curiosità

Nel corso della sua lunga carriera Corrado ha ricevuto numerosissimi riconoscimenti tra i quali ricordiamo ben sei Telegatti.

Se volete vedere altri mitici personaggi che hanno fatto la storia della tv, cliccate su questo link e verrete riportati alla apposita sezione.
Sotto come di consueto vi lascio un video di questo mito tutto italiano.

Video