Vattene amore

757
vattene-amore

Vattene amore è una canzone del cantautore Amedeo Minghi, presentata al Festival di Sanremo del 1990 dal duo Minghi Mietta, e classificatasi al terzo posto.

Il brano

La canzone è un classico brano che parla della nascita di un nuovo amore, tra due giovani che hanno letteralmente perso la testa l’uno per l’altro.  Il brano è molto orecchiabile, e grazie anche ai nomignoli usati nel ritornello come “trottolino amoroso” è ben presto diventata un cult di quell’anno.

Nonostante sia arrivata solo al terzo posto del Festival del 1990, il brano ha venduto molto di più del brano vincitore dei Pooh “Uomini Soli”. Ancora oggi la canzone vattene amore è tra le più conosciute degli anni 90.

vattene amoreSe volete rivedere e riascoltare altri grandi brani cult della musica italiana e non, non vi resta altro che seguire questo link per arrivare alla sezione apposita.

In basso potete trovare il videoclip del brano ed anche il relativo testo, siamo certi che guardandolo rifarete un tuffo nel passato esattamente come lo abbiamo fatto noi.

Video

Testo

Vattene Amore,
Che siamo ancora in tempo.
Credi di no?
Spensierato,
Sei contento!
Vattene Amore,
Che pace più non avrò,
Nè avrai.
Perderemo il sonno,
Credi di no?
I treni e qualche ombrello,
Pure il giornale leggeremo male,
Caro vedrai.
Ci chiederemo come mai
Il mondo sa tutto di noi
Magari ti chiamerò
Trottolino Amoroso, Dudu dadadà
Ed il tuo nome sarà
Il nome di ogni città.
Di un gattino annaffiato
Che miagolerà
Il Tuo nome sarà
Su un cartellone che fà
Della pubblicità.
Sulla strada per me,
Ed io col naso in sù
La testa ci sbatterò
Sempre là
Sempre Tu
Ancora un altro pò
E poi
Ancora non lo so.
Vattene Amore
Mio barbaro invasore
Credi di no?
Sorridente truffatore,
Vattene un pò,
Che pace più non avrò,
Nè avrai.
Vattene,
O saranno guai.
E piccoli incidenti,
Caro vedrai.
La stellare guerra che ne verrà
Il nostro Amore sarà lì,
Tremante e brillante così
Ancora ti chiamerò:
Trottolino Amoroso, Dudù dadadà
E il tuo nome sarà
Il freddo e l’oscurità.
Un gattone arruffato
Che mi graffierà
Il tuo Amore sarà
Un mese di siccità
E nel Cielo non c’è
Pioggia fresca per me,
Ed io col naso in sù
La testa ci sbatterò
Sempre là
Sempre tu
Ancora un altro pò
E poi,
Ancora non lo so.
Magari ti chiamerò:
Trottolino Amoroso, Dudù dadadà
E il Tuo nome sarà,
Il nome di ogni città.
Di un gattino annaffiato che
Miagolerà,
Il Tuo nome sarà
Su un cartellone che fa
Della pubblicità
Sulla strada per me
Ed io col naso in sù
La testa ci sbatterò.
Sempre là
Sempre Tu
Ancora un altro pò.
E poi
Ancora non lo so