Strani amori

677
strani-amori

Strani amori è un brano di Laura Pausini presentato al Festival di Sanremo nel 1994 ed arrivato al terzo posto nella stessa manifestazione canora.

Il brano

La musica di questo brano è stata scritta da Angelo Valsiglio e Roberto Buti, mentre il testo da Cheope, Marco Marati e Francesco Tanini.

La canzone è stata poi affidata a Laura Pausini che la porta al Festival di Sanremo, aggiudicandosi un terzo posto.

Strani amori ha di fatto anticipato l’uscita dell’album Laura del 1994.

Strani amori

Curiosità

Il brano ha avuto un enorme successo, arrivando ben presto in vetta alle classifiche grazie anche alle traduzioni in diverse lingue.

Tantissime sono le cover che potete trovare in rete di questo brano ormai diventato cult degli anni 90.

Se volete rivedere e riascoltare altri grandi brani cult della musica italiana e non, non vi resta altro che seguire questo link per arrivare alla sezione apposita.

In basso potete trovare il videoclip del brano ed anche il relativo testo, siamo certi che guardandolo rifarete un tuffo nel passato esattamente come lo abbiamo fatto noi.

Strani amori

Strani Amori Testo

mi dispiace devo andare via 
Ma sapevo che era una bugia
Quanto tempo perso dietro a lui
Che promette e poi non cambia mai
Strani amori
Mettono nei guai
Ma, in realtà, siamo noi
E lo aspetti ad un telefono
Litigando che sia libero
Con il cuore nello stomaco
Un gomitolo nell’angolo
Lì da sola, dentro un brivido
Ma perché lui non c’è
E sono
Strani amori che
Fanno crescere e sorridere
Fra le lacrime
Quante pagine lì da scrivere
Sogni e lividi da dividere
Sono amori che spesso a questa età
Si confondono dentro a quest’anima
Che si interroga senza decidere
Se è un amore che fa per noi
E quante notti perse a piangere
Rileggendo quelle lettere
Che non riesci più a buttare via
Dal labirinto della nostalgia
Grandi amori che finiscono
Ma perché restano nel cuore
Strani amori che
Vanno e vengono
Nei pensieri che li nascondono
Storie vere che ci appartengono
Ma si lasciano come noi
Strani amori, fragili
Prigionieri, liberi
Strani amori mettono nei guai
Ma in realtà, siamo noi
Strani amori, fragili
Prigionieri liberi
Strani amori che non sanno vivere
E si perdono dentro noi
Mi dispiace devo andare via
Questa volta l’ho promesso a me
Perché ho voglia di un amore vero
Senza te