Minuetto

1898
minuetto

Minuetto di Mia Martini è una canzone italiana molto conosciuta e amata, interpretata da Mia Martini stessa. La canzone è stata scritta da Franco Califano e Totò Savio ed è stata pubblicata come singolo nel 1973.

Il brano

Minuetto è un brano intenso ed emozionante che parla di un amore finito, di una relazione che si è spezzata. La canzone racconta di una storia d’amore che si è trasformata in un minuetto, un tipo di danza formale e raffinata. Mia Martini, con la sua voce potente e appassionata, interpreta il brano con grande intensità emotiva, trasmettendo il dolore e la tristezza che derivano dalla fine di un amore.

Il testo di Minuetto è caratterizzato da metafore poetiche e da una profonda introspezione emotiva. La canzone esprime il desiderio di dimenticare e di ricominciare da capo, ma allo stesso tempo la difficoltà di lasciarsi alle spalle un amore che ha lasciato un segno profondo.

Il brano ha ottenuto un enorme successo in Italia e ha contribuito a consolidare la carriera di Mia Martini come una delle più grandi voci femminili della musica italiana. La canzone è diventata un classico del suo repertorio e viene ancora oggi ricordata e apprezzata per la sua intensità e la sua capacità di toccare le corde dell’animo.

minuetto

Curiosità

  1. Di che anno è Minuetto di Mia Martini?

    Il brano è uscito nel lontano 1973.

  2. Chi ha scritto la canzone Minuetto cantata da Mia Martini?

    La canzone è stata scritta da Franco Califano e Totò Savio.

Questo brano ha fatto vincere alla mai dimenticata Mia Martini un disco d’oro e uno di platino, nonché la seconda vittoria consecutiva al Festivalbar.

Se volete rivedere e riascoltare altri grandi brani cult della musica italiana e non, non vi resta altro che seguire questo link per arrivare alla sezione apposita.

In basso potete trovare il videoclip del brano ed anche il relativo testo (minuetto testo), siamo certi che guardandolo rifarete un tuffo nel passato esattamente come lo abbiamo fatto noi.

Videoclip – Minuetto Mia Martini

Testo

È un’incognita ogni sera mia
Un’attesa, pari a un’agonia
Troppe volte vorrei dirti “no”
E poi ti vedo e tanta forza non ce l’ho
Il mio cuore si ribella a te, ma il mio corpo no
Le mani tue, strumenti su di me,
Che dirigi da maestro esperto quale sei
E vieni a casa mia, quando vuoi, nelle notti più che mai
Dormi qui, te ne vai, sono sempre fatti tuoi
Tanto sai che quassù male che ti vada avrai
Tutta me, se ti andrà per una notte
Na, na, na
Na, na, na, na
Na, na, na, na, na
E cresce sempre più la solitudine
Nei grandi vuoti che mi lasci tu
Rinnegare una passione no
Ma non posso dirti sempre sì e sentirmi piccola così
Tutte le volte che mi trovo qui di fronte a te, eh
Troppo cara la felicità per la mia ingenuità
Continuo ad aspettarti nelle sere per elemosinare amore
Sono sempre tua, quando vuoi, nelle notti più che mai
Dormi qui, te ne vai, sono sempre fatti tuoi
Tanto sai che quassù, male che ti vada avrai
Tutta me, se ti andrà, per una notte, sono tua
La notte a casa mia, sono tua, sono mille volte tua
E la vita sta passando su noi, di orizzonti non ne vedo mai
Ne approfitta il tempo e ruba come hai fatto tu
Il resto di una gioventù che ormai non ho più
E continuo sulla stessa via, sempre ubriaca di malinconia
Ora ammetto che la colpa forse è solo mia
Avrei dovuto perderti, invece ti ho cercato
Io non so l’amore vero che sorriso ha
Pensieri vanno e vengono, la vita è così
Minuetto suona per noi, la mia mente non si ferma mai
Pensieri vanno e vengono, la vita è così
Na, na, na
La mia mente non si ferma mai
Io non so l’amore vero che sorriso ha
Pensieri vanno e vengono, la vita è così
Minuetto suona per noi, la mia mente non si ferma mai
Io non so l’amore vero che sorriso ha