Lo scoiattolo Banner

99
lo scoiattolo banner

Lo scoiattolo Banner è un cartone animato del 1979 proveniente dal Giappone, basato sul romanzo Bannertail di Ernest Thompson Seton.

Trama

La storia parla di un piccolo scoiattolo di nome Banner, che dopo essere rimasto orfano viene allevato da una gatta, credendosi a sua volta un gatto.

Un bel giorno scoppia un incendio, e si trova costretto a scappare nella foresta luogo a lui del tutto nuovo. In questa sua nuova abitazione inizia a conoscere i suoi simili, e inizia una lunga battaglia per diventare uno scoiattolo e per farsi accettare dai suoi simili.

Tra di loro c’è una bella scoiattolina di nome Susy del quale Banner sembra essersi invaghito.

banner lo scoiattolo

Curiosità

La serie dello scoiattolo Banner è stata creata nel 1979 e trasmessa nello stesso anno in Giappone,in Italia invece è arrivata nel 1982 ed è stata trasmessa da Italia 1. 26 sono le puntate che compongono questa bella serie animata.

La sigla italiana è stata cantata dal gruppo delle Mele Verdi.

Se volete rivedere tanti altri cartoni animati degli anni 60-70-80 e 90 non vi resta altro che seguire questo link per essere riportati alla sezione apposita.

Qui in basso potete rivedere la sigla di questo splendido cartone animato ed il relativo testo,  siamo certi che guardando il video canterete la sigla a memoria, un tuffo nel passato è garantito.

Banner Sigla

Testo

Credersi un gatto è presto prestissimo fatto,

paio di baffi e l’unghia felina che graffi,

lavarsi pochino, proprio come fa Paolino,

quando si sveglia pigro pigrissimo al mattino.

Sembra un giocattolo,

questo scoiattolo,

che come un gattolo-llo-llo-llo…

Lo trovarono nella foresta,

gli animali gli fecero festa,

la sua mamma divenne una gatta,

e la storia riparte un po’ matta.

Lo scoiattolo per colazione,

lui voleva pesce fresco e salmone,

le zampette per lavarsi il naso,

e per letto una luna di raso.

Banner, Banner, cosa fai?

Banner, Banner, ma chi sei?

Banner, chi credi di esser mai?

Credersi un gatto è presto prestissimo fatto,

paio di baffi e l’unghia felina che graffi,

lavarsi pochino, proprio come fa Paolino,

quando si sveglia pigro pigrissimo al mattino.

Sembra un giocattolo,

questo scoiattolo,

che come un gattolo-llo-llo-llo…

Lo scoiattolo visse il suo dramma,

nell’incendio perdendo la mamma,

era strana la sua situazione,

continuava a sentirsi un gattone.

Tempi duri sì, per la bestiola,

che nel bosco piangeva da sola,

ma poi vide nello specchio la coda,

specchio e spicchio di luna alla moda.

Banner, Banner, cosa fai?

Banner, Banner, ma chi sei?

Banner, chi credi di esser mai?

Credermi un gatto ma sono mattissimo matto,

mi taglio i baffi e l’unghia felina che graffi,

cresce convince, io cambierò veloce,

e sopra un ramo, io canterò a gran voce.

Io lo scoiattolo,

come un giocattolo,

dentro un barattolo.