Lando Buzzanca

559
lando buzzanca

Lando Buzzanca è stato senza ombra di dubbio uno dei più grandi interpreti della tanto amata commedia all’italiana. Nella sua lunga carriera ha spesso interpretato l’italiano medio, mettendo in risalto i vizi e le virtù che il tipico italiano porta con se.

Biografia

Lando Buzzanca (nome reale Gerlando Buzzanca) nasce il 24 agosto del 1935 nella città di Palermo, e vi resta fino a 16 anni per poi trasferirsi a Roma con lo scopo di diventare un attore, un sogno che ha coltivato fin da piccolo.

Nella capitale d’Italia inizia il suo percorso facendo i più svariati lavori come il traslocatore, e il cameriere, ma inizia anche a fare qualche piccola comparsa in produzioni anche importanti come Ben-Hur in cui ricopriva il ruolo di uno schiavo.

Il primo vero ruolo arriva nel 1961, quando Pietro Germi lo chiama per diventare uno dei protagonisti del film Divorzio all’italiana. Tra i due nasce una proficua collaborazione che prosegue poi con il film Sedotta e Abbandonata.

Dopo questi primi film da protagonista, Lando si ritrova molto spesso ad interpretare il tipico ruolo stereotipato di maschio siculo, ruolo che lo identifica come una sorta di attore di serie b, in quanto quei film sono mal visti dalla critica.

Nonostante le critiche non proprio lusinghiere nei suoi confronti, la sua carriera va avanti a vele spiegate e Lando diventa ben presto un idolo del pubblico.

Questo grande consenso popolare fa si che i suoi film inizino ad essere rivalutati così come la sua figura, e nel 1971 arriva il film che lo porterà all’apice della sua carriera. In quest’anno infatti esce il film Il merlo maschio grazie il nostro Lando conquista la ribalta internazionale.

Negli anni seguenti grazie al successo avuto, l’attore siciliano si ritrova così a recitare nelle più famose commedie sexy all’italiana, al fianco di sex symbol del calibro di Claudia Cardinale, Catherine Spaak, Barbara Bouchet, Senta Berger e Joan Collins.

Gli anni passano e verso la metà degli anni 70 inizia una fase calante della sua carriera, Buzzanca infatti non vuole più recitare nelle commedie sexy, lasciando spazio ad altri attori come Alvaro Vitali che diventeranno famosi proprio grazie a queste pellicole.

lando buzzanca oggi

Arriviamo così agli anni 2000, che vedono protagonista il nostro Lando in una fiction per la tv chiamata Mio figlio, che in breve tempo ha ottenuto un notevole successo di pubblico.

Nel 2007 torna a recitare in un film per il cinema intitolato I Vicerè, che gli permette di essere candidato come miglior attore protagonista al David di Donatello, e nel contempo gli fa vincere il Globo D’oro come miglior attore.

Il 2012 è l’anno che lo vede protagonista nella serie tv Il restauratore, che con più di sei milioni diventa un grande successo commerciale. Nonostante la carriera continui senza sosta, nel 2013 l’attore tenta il suicidio tagliandosi le vene dei polsi.

Dopo questo brutto momento e dopo diverse comparsate in tv, nel 2021 Lando Buzzanca deve fare i conti con una grave malattia invalidante con la quale sta combattendo ancora oggi, e tutti noi facciamo il tifo per lui.

lando buzzancaTutti i film di Lando Buzzanca

  • Divorzio all’italiana – (1961)
  • La parmigiana – (1963)
  • I mostri – (1963)
  • Il magnifico cornuto – (1964)
  • Sedotta e abbandonata – (1964)
  • James Tont Operazione U.N.O. – (1965)
  • James Tont Operazione D.U.E. – (1966)
  • Don Giovanni in Sicilia – (1967)
  • Puro siccome un angelo papà mi fece monaco…di Monza – (1969)
  • La prima notte del dr. Danieli industriale col complesso del… giocattolo – (1970)
  • Fermate il mondo…voglio scendere – (1970)
  • Il merlo maschio – (1971)
  • Homo Eroticus – (1971)
  • Il vichingo venuto dal Sud – (1971)
  • Jus primae noctis – (1972)
  • La schiava io ce l’ho e tu no – (1972)
  • All’onorevole piacciono le donne – (1972)
  • L’arbitro – (1973)
  • Bello come un arcangelo – (1974)
  • Il gatto mammone – (1975)
  • San Pasquale Baylonne protettore delle donne – (1976)
  • Travolto dagli affetti familiari – (1978)
  • Vado a vivere da solo – (1982)
  • Secondo Ponzio Pilato – (1988)
  • Tutti gli anni una volta all’anno – (1988)
  • Il popolo degli uccelli – (1999)
  • Il segreto del giaguaro – (2000)
  • Come inguaiammo il cinema italiano – (2004)
  • Mio Figlio –  (2005)
  • Incidenti – (2005)

Ed anche stavolta siamo giunti al termine della biografia di questo straordinario artista, se volete vedere altri mitici personaggi che hanno fatto la storia della tv e del cinema, cliccate su questo link e verrete riportati alla apposita sezione, sotto come di consueto vi lascio un video di questo straordinario artista.

Video