La spada di King Arthur

la-spada-di-King-Arthur

La spada di King Arthur è il titolo italiano di un famoso cartone animato giapponese prodotto dalla casa Toei Animation a cavallo tra il 1979 ed il 1980.

Trama

Il cartone animato narrava le eroiche gesta di Re Artù e dei suoi cavalieri della tavola rotonda.

Nel 1997 lo stesso cartone è stato oggetto di un restyling specie del doppiaggio, ma la storia è rimasta inalterata.

La spada di King Arthur

Curiosità 

Come accadeva spesso in quegli anni la sigla è stata affidata a Riccardo Zara ed al suo gruppi I cavalieri del re.

Se volete rivedere tanti altri cartoni animati degli anni 60-70-80 e 90 non vi resta altro che seguire questo link per essere riportati alla sezione apposita.

Qui in basso potete rivedere la sigla di questo splendido cartone animato con il relativo testo, siamo certi che guardando il video canterete la sigla a memoria, un tuffo nel passato è garantito.

La spada di King Arthur

Testo

C’è un gran castello nella contea di Camelot
Con mille e più scudieri al servizio di un grande Re
Dal sangue blu (vai, Arturo, va’, vai, Arturo, va’)
Re Artù (vai, Arturo, va’)
Tutti i cavalieri della Tavola Rotonda
Giurano solenne, eterna fedeltà
A sua maestà (vai, Arturo, va’, vai, Arturo, va’)
Re Artù (vai, Arturo, va’)
Con la sacra spada
Mette tutti in fuga
Nessuno mai lo vincerà
Anche Lancillotto
Furbo più di un gatto
Mai con lui si batterà
Nobile di cuore
Puro di pensieri
Il sole non tramonta più
Alla corte del grande Re Artù
Re Artù di Camelot con la corona in testa
I cavalieri neri dalla Britannia caccerà
Arturo va (vai, Arturo, va’)
Arturo va (vai, Arturo, va’)
Mago Merlino dall’alto della torre
Con polverine magiche il Re aiuterà
E sua maestà (vai, Arturo, va’, vai, Arturo, va’)
Poi vincerà (vai, Arturo, va’, vai, Arturo, va’)
Con la sacra spada
Mette tutti in fuga
Nessuno mai lo vincerà
Anche Lancillotto
Furbo come un gatto
Mai con lui si batterà
Nobile di cuore
Puro di pensieri
Il sole non tramonta più
Alla corte del grande Re Artù
Re Artù di Camelot con la corona in testa
I cavalieri neri dalla Britannia caccerà
Arturo va (vai, Arturo, va’, vai, Arturo, va’)
Arturo va (vai, Arturo, va’)
Tutti i cavalieri della Tavola Rotonda
Giurano solenne, eterna fedeltà
A sua maestà (vai, Arturo, va’, vai, Arturo, va’)
A sua maestà (vai, Arturo, va’)
Re Artù (vai, Arturo, va’, vai, Arturo, va’)
Poi vincerà (vai, Arturo, va’)