La scorta

849
la-scorta

La scorta è un famoso film del 1993 diretto da Ricky Tognazzi, che si è ispirato alla storia del giudice Francesco Taurisano ed agli uomini della sua scorta.

Trama

Tutto ha inizio alla procura di Trapani, luogo dove è appena stato trasferito il magistrato Michele De Francesco, che subentra al collega Rizzo ucciso da poco. Qui conosce gli uomini che gli hanno assegnato come scorta, il brigadiere Andrea Corsale a capo della scorta, gli appuntati Raffaele Frasca e Angelo Mandolesi, il carabiniere Fabio Muzzi e l’autista Nicola Torre.

Il giudice De Francesco come spesso accade per i nuovi arrivati non è visto di buon occhio, un impiegato della stessa procura parla male di lui addirittura con il capo scorta Corsale. Dal canto suo anche la scorta può contare su pochi mezzi come una sola auto blindata, e poche altre dotazioni che rendono difficile il lavoro da svolgere.

Il nuovo giudice riprende l’inchiesta lasciata prematuramente dal predecessore barbaramente ucciso, che riguarda le forniture idriche date in concessione a delle imprese private. Man mano che l’inchiesta viene portata avanti, vengono al largo parecchie stranezze ed irregolarità, tanto da far sequestrare dei pozzi dai quali la città di Trapani prende l’acqua.

De Francesco segue anche un altro filone d’inchiesta, quello  che riguarda la costruzione di una nuova diga che sembrerebbe coinvolgere il viceprefetto Scavone ed il boss mafioso trapanese Giuseppe Mazzaglia.

Tutte queste inchieste purtroppo fanno storcere il naso a molti, un bel giorno il suo ufficio infatti viene messo a soqquadro, vengono portati via documenti importanti, ed il procuratore capo gli toglie l’inchiesta che stava portando avanti a fatica.

Le uniche persone di cui si può fidare De Francesco sono gli uomini della sua scorta, che ormai rappresentano una seconda famiglia. Questi uomini grazie al loro lavoro fanno fare progressi enormi al nuovo e mal voluto giudice, tanto da a arrivare a scoprire un nuovo sospetto, il politico Nestore Bonura che aveva anche difeso De Francesco per i sequestri dei pozzi.

Saranno loro a trascrivere le intercettazioni, effettuare i pedinamenti e battere a macchina i verbali. Questo aumenta l’ostilità del personale della Procura nei suoi confronti, che protesta con Caruso. Ma purtroppo per il magistrato i nemici si spingono sempre più avanti.

Un giorno all’uscita da un noto ristorante, una bomba messa su una delle due auto della sua scorta viene fatta esplodere, uccidendo l’appuntato Raffaele Frasca. Pochi giorni dopo in un agguato viene ucciso anche il politico Bonura con il suo agente di scorta.

Tutti questi avvenimenti fanno si che il procuratore capo Caruso, denunci il magistrato De Francesco al Consiglio Superiore della Magistratura per incompatibilità ambientale.  Il procuratore capo non sa però che anche contro di lui è stata sporta una denuncia da parte dello stesso De Francesco.

la-scorta

Curiosità

Il film La scorta ha avuto un notevole successo, ed ha vinto anche ben 5 David di Donatello nelle categorie, miglior regia, miglior produttore, miglior fotografia, miglior montaggio e miglior sonoro.

Se volete rivedere tanti altri film degli anni 60-70-80 e 90 non vi resta altro che seguire questo link per essere riportati alla sezione apposita.

Qui in basso potete rivedere il trailer di questo splendido film.

Trailer