La sala giochi

457

C’era una volta la mitica sala giochi dove bastava inserire uno o più gettoni in uno dei tanti giochi disponibili per passare ore ed ore di divertimento.
Inizialmente i vari cabinati con i giochi furono installati nei bar, nelle tabaccherie ed in pochi altri locali, ma il movimento videoludico cresceva sempre più fino a che l’apertura di queste sale fu quasi obbligatoria.
Giochi come “double dragon, golden axe, pang, final fight, street fighter” hanno fatto  la fortuna di questi luoghi di culto negli anni 80 e 90.
Con l’arrivo delle consolle domestiche un po alla volta i videogiochi sono passati dai cabinati delle sale stesse agli schermi casalinghi e oggi al posto delle sale giochi proliferano le sale slot.
Nostalgia anni 90.

ADV