Finalmente tu

1005
Finalmente tu

E poi Finalmente tu tirar tardi sotto casa…è questo il ritornello di un famoso brano di Fiorello del 1995, con il quale lo stesso artista siciliano si è presentato al Festival di Sanremo.

Il brano

Questa canzone è stata scritta per Fiorello da Max Pezzali e Mauro Repetto ovvero lo storico gruppo degli 883.

Nel 1995 Fiorello la porta sul palco dell’Ariston e si classifica tra molte polemiche soltanto aquinto posto.

Dopo il Festival Fiorello pubblica l’album omonimo che vende 250.000 copie.

finalmente tu

Curiosità

Nel 1997 lo stesso Max Pezzali reinterpreta il brano e lo pubblica come singolo.

Se volete rivedere e riascoltare altri grandi brani cult della musica italiana e non, non vi resta altro che seguire questo link per arrivare alla sezione apposita.

In basso potete trovare il videoclip del brano ed anche il relativo testo, siamo certi che guardandolo rifarete un tuffo nel passato esattamente come lo abbiamo fatto noi.

Video

Finalmente tu testo

Cadono dall’orologio i battiti
E non finiscono
Mi dividono
Da quegli immensi attimi
Rinchiusi nelle braccia tue
Corrono manovre incomprensibili
Che poi si perdono
Nel telefono
Quegli occhi tuoi invisibili
Ancora più distante tu
Ma tu dove sei
Ogni giorno più difficile
Il tempo senza te
Ma tu tornerai
Io posso già distinguere
Più vicini ormai io sento i passi tuoi
E poi finalmente tu
Tirar tardi sotto casa
E di corsa sulle scale insieme a te
Un minuto ancora e poi
Uno sguardo tra di noi
Voglio guardare addormentarsi gli occhi tuoi
Corrono dell’orologio i battiti
Che mi riportano
Per un attimo
A ricordare i fremiti
Irraggiungibile realtà
Ma tu dove sei
Ogni giorno più difficile
Il tempo senza te
Ma tu tornerai
Io posso già distinguere
Più vicini ormai io sento i passi tuoi
E poi finalmente tu
Tirar tardi sotto casa
E di corsa sulle scale insieme a te
Un minuto ancora e poi
Uno sguardo tra di noi
Voglio guardare addormentarsi gli occhi tuoi
Più vicini ormai io sento i passi tuoi
E poi finalmente tu
Tirar tardi sotto casa
E di corsa sulle scale insieme a te
Un minuto ancora e poi
Uno sguardo tra di noi
Voglio guardare addormentarsi gli occhi tuoi
Gli occhi tuoi, gli occhi tuoi